<img alt="" src="https://secure.leadforensics.com/82987.png" style="display:none;">

Vision Blog

I benefici di un ERP Cloud per il Supply Chain Management

Michele Rotini,

Supply Chain Management: una catena di valore!

"Il settore manifatturiero è sempre più interconnesso e interdipendente, richiede stretta cooperazione tra i molteplici partner della supply chain e necessita di maggiori relazioni tra chi produce i materiali e chi sostiene i nuovi servizi multi-canale" ha dichiarato Jeff Moad, Research Director presso il Manufacturing Leadership Council. "Le aziende, nella complicata gestione della supply chain, dovranno affidarsi sempre di più a software cloud, web-based e predittivi che permettano di gestire e configurare velocemente le proprie reti: così sarà possibile ottenere visibilità in tempo reale, ridurre il time-to-market e rispondere più rapidamente alle esigenze dei clienti e a un mercato in continua mutazione." La flessibilità che auspica Jeff Moad è ormai imprescindibile per i business odierni, sebbene difficile da ottenere con i sistemi ERP On-Premise ancora molto (troppo) spesso utilizzati in azienda.

 

Un ricerca di Mint Justras del 2016 evidenzia come l'implementazione di una soluzione SaaS (Software-as-a-Service) porti enormi benefici alle aziende, anche ben al di sopra delle aspettative.

Table - Anticipated versus Realized Benefits of SaaS

Sono dati molto interessanti: l'eliminazione di scomodi e ingombranti hardware, l'abbattimento del TCO (Total Cost of Ownership), una spinta all'innovazione e alla sicurezza IT. Ma soprattutto, la facilità di apertura di nuove e lontane strutture nonché la possibilità di attuare una loro gestione da remoto.

Moltissime organizzazioni infatti trasferiscono le loro attività al di fuori dal proprio paese. In questo modo, diventando molto più dipendenti dai fornitori esteri, incontrano la necessità di prendersi particolare cura della pianificazione a lungo termine e dell'approvvigionamento di materie prime e beni distribuiti. Ciò ha costretto molte aziende a riconsiderare le funzionalità dei propri software di supply chain management e a valutare la forza dei loro sistemi ERP esistenti e legacy. Un'altra ragione è che molti produttori producono parti differenti in diversi reparti e ogni reparto opera anche in outsourcing. Parimenti, nel mondo retail può accadere di veder crescere il numero dei punti vendita, sia in una stessa città che in luoghi molto lontani, in un'ottica di internazionalizzazione.  Di conseguenza, si evidenzia come un'ampia funzionalità del software di gestione della supply chain sia fondamentale per le aziende che puntino al successo e, di conseguenza, si debba tener di conto di una variabile in più nella scelta della soluzione software ERP.

Per una supply chain solida

Le organizzazioni devono quindi cominciare ad ampliare l'utilizzo del proprio software di supply chain management e ad affidarsi a soluzioni ERP che consentano di controllare tutti gli aspetti necessari alla pianificazione della distribuzione, dell'acquisto, della gestione delle importazioni, del tracciamento e monitoraggio dei container, della gestione dei rapporti con i fornitori e del controllo del movimento delle merci tra il magazzino interno e i centri di distribuzione.

Un solido sistema ERP aiuta ad affrontare le problematiche della gestione della supply chain, a ridurre i tempi di consegna dei fornitori e a controllare l'inventario, consentendo ai rivenditori di raggiungere livelli più elevati di ordini di vendita e di fill rate, cioè la frazione di domanda del cliente che può essere soddisfatta attraverso le scorte immediatamente disponibili, senza ordini arretrati o vendite perse.

Una gestione ottimale della Supply Chain eleva gli ordini di vendita e il fill rate per il cliente finale

Gli utenti dei software ERP godono di autorizzazioni in base a necessità e utilizzo dei materiali nelle loro organizzazioni. Possono beneficiare di tutta una serie di dati che consente loro di ottimizzare i livelli di inventario, l'acquisto e la produzione al fine di migliorare le prestazioni dell'intera catena.

Il software invia automaticamente gli ordini ai fornitori non appena i livelli di inventario scendono al di sotto di una determinata soglia, riducendo così al minimo la probabilità di esaurimento dei prodotti in scaffale o di esaurimento dei materiali nei tempi critici del programma di produzione.

È possibile monitorare le prestazioni del fornitore attraverso metriche quali la durata del ciclo, i costi, i tassi di errore e altro ancora; dati che possono essere usati per negoziare termini migliori con i fornitori, o per giustificare una loro sostituzione. Sapere quando, dove e quanto l'organizzazione spende diventa un punto di forza imbattibile nei negoziati sui prezzi in tutta la catena di distribuzione. Questo consolidamento della spesa aziendale a condizioni favorevoli è un vantaggio fondamentale dell'integrazione ERP che le organizzazioni dovrebbero assolutamente cercare di raggiungere.

Elementi chiave: Multi Division, Multi Site e Multi Company

È opportuno che le aziende manifatturiere e di distribuzione che dispongono di più stabilimenti o di centri di distribuzione con sedi in tutto il mondo siano supportate da una struttura sofisticata con funzionalità dedicate: possono infatti essere presenti più divisioni all'interno di un'unica società che necessitano di funzionalità inter-division, così come possono esserci più strutture a disposizione di ogni singola divisione che richiedono funzionalità inter-site.

Ogni struttura mantiene il suo inventario ed è tipicamente abbinata a un magazzino. Le funzioni di previsione e il Material Requirements Planning, detto anche pianificazione dei fabbisogni di materiali e abbreviato in MRP o MRP 1, possono anche esistere separatamente per ogni struttura per soddisfare i requisiti interni. Ogni divisione ha un "sito principale", che è quello che si occupa di produzione e acquisto, mentre gli altri siti possono anche essere solo magazzini.

Un ERP Cloud sostiene le aziende che dispongono di più stabilimenti

La pianificazione dei fabbisogni inter-site consente a una struttura di approvvigionamento di pianificare, acquisire e trasferire materiale per soddisfare le diverse esigenze. I materiali che vengono prodotti, acquistati o subappaltati dalla struttura principale possono essere trasferiti a quella che li richiede; un sito di vendita centrale può quindi effettuare ordini per prodotti provenienti da altri siti, come magazzini e impianti di produzione.

Un ERP Cloud fornisce accesso on-demand ai dati e alle risorse memorizzati nel cloud, consentendo a ogni reparto operante in ogni passo della supply chain di reagire immediatamente alle mutevoli esigenze aziendali.

Accorciando la catena di fornitura, i produttori e i distributori sono in grado di servire meglio i propri clienti e se stessi. Ecco perché una gestione oculata della supply chain è fondamentale oggi più che mai. La flessibilità di cui parlava Jeff Moad riguarda infatti l'ottimizzazione dei processi, che consente di rispondere ai rapidi mutamenti del mercato. Ma, per essere veramente pronti, è opportuno considerare anche altri fattori di cruciale importanza. Ad esempio, riesci a ottimizzare tempo, denaro e risorse umane? Scopri con questa guida gratuita come risparmiare su tutti i fronti e potenziare il tuo business:

Ottimizza tempo, denaro e risorse

Condividi l'articolo!

   

Commenti

Condividi questo blog